Privacy Policy
s1spacerHOMEspacerSTORIAspacerIL VASCELLOspacerSTAGIONE 2014/2015spacerINFO e PREZZIspacerCONTATTIspacerLINKspacerARCHIVIO STAGIONIspacerPRODUZIONIspacer

illustrazione Stefano Ricci


Home > Archivio > Cartellone 2002/2003


e TEATRO VASCELLO

DUE ROTTE UNA META
gennaio / giugno 2003

Una stagione nuova che parte da gennaio a giugno per sei mesi di ininterrotta e densa programmazione, con ventiquattro compagnie in scena e un calendario che si completa con eventi e progetti speciali.
L'Ente Teatrale Italiano in questi anni ha monitorato e sollecitato le istanze della scena contemporanea, prima stimolata dalle suggestioni del Premio Scenario poi indagata nella rassegna del Maggio Cercando i Teatri ed infine riconosciuta in tutti i suoi percorsi paralleli e complementari nelle sei stagioni del Teatro Valle. Su questa "rotta" l'Eti ha incrociato la Fabbrica dell'Attore, con la sua storia lunga dodici anni di Teatro stabile d'innovazione - diretto da Giancarlo Nanni - che lo ha reso un punto di riferimento per la sperimentazione a Roma, e anche a livello nazionale ed internazionale.

Da questo incontro nasce, al Teatro Vascello, un progetto omogeneo, in cui le due matrici convivono.
Due voci per una voce, per meglio indicare la molteplicità di linguaggi che suonano all'unisono in una direzione comune, verso la ricerca di nuove soluzioni in sintonia con quel pubblico che vive ed è la contemporaneità.
Un luogo unico per la capitale, periferico ma non marginale, interamente dedicato all'evoluzione di una scena che si agita nei disequilibri perenni tra Testo Scrittura e Scrittore, e sempre aperto per quegli spettatori che scelgono una proposta spettacolare che gli somigli e non una poltrona. Uno spettatore chiamato direttamente in causa, protagonista di una comunità - il gruppo o l'attore - che lo rivendica per integrarlo alla sua stessa necessità di essere alla ribalta.
Artisti onnivori nel fagocitare stimoli dalla cultura e abilissimi nel rielaborarla e nel reinventarla; una nuova generazione che nella rinuncia netta di una tradizione immutabile trova la forza per un'innovazione che si faccia essa stessa tradizione. Allora il teatro diventa il luogo tanto del cinema e delle arti visive, quanto della danza e della musica, ma anche delle ipertecnologie, linguaggi che sono già parte integrante di una proposta che non prescinde, in nessun modo, dalla vita dell'attore e/o dal disegno di un regista. E non dimentica tuttavia la specificità del teatro quale rappresentazione e racconto, ed anche drammaturgia e parola, continuando ad alimentare in esso la riscrittura dei classici e la nascita di autori nuovi.

E' così che l'ETI nel ridisegnare i ruoli dei suoi teatri romani - il Quirino come il palcoscenico del grande attore, il Valle quale ribalta dell'internazionalità e degli eventi - ha cercato uno spazio alternativo per la ricerca e la drammaturgia, riconoscendo il Vascello come il luogo in cui da sempre questa rivoluzione della scena è stata di casa, non solo per la sua struttura congeniale alle nuove scritture, ma soprattutto per la sua storia di "militanza teatrale".






















Dal 5 al 12 gennaio
KOREJA
BRECHT'S DANCE
La danza del ribelle
da Baal, L'Opera da tre soldi, Il cerchio di gesso del Caucaso di Bertolt Brecht

Dal 14 al 19 gennaio
TEATRO DI DIONISO
BACCANTI
da Euripide
uno spettacolo di Valter Malosti

Dal 21 al 26 gennaio
KRYPTON
IL GUARDIANO
di Harold Pinter

Dal 28 gennaio al 9 febbraio
TSI - LA FABBRICA DELL'ATTORE
DANNO COLLATERALE
di Alessandro Trigona Occhipinti

TERRITORI
di Paola Ponti

lunedì 3 febbraio - ore 21.00
ingresso libero
Per i lunedì di Teatro Civile

LA CELLA
di Raffaella Battaglini

Dall'11 al 16 febbraio
TEATRO VALDOCA
PREDICA AI PESCI
Operetta magica e popolare

Dal 18 al 23 febbraio
MARCIDO MARCIDORJS e FAMOSA MIMOSA
BERSAGLIO SU MOLLY BLOOM
Venendo l'ultimo capitolo dell'Ulisse di Joyce
a manovrare nelle acque territoriali
dei cantanti Marcido

Dal 25 febbraio al 2 marzo
TEATRINO CLANDESTINO
ILIADE
uno spettacolo di Pietro Babina

Dal 4 al 9 marzo
NUOVO TEATRO NUOVO
I NEGRI
di Jean Genet
regia Antonio Latella

Dall'11 al 16 marzo
TEATRO STABILE DI FIRENZE
ENTRATE
(Entrate!!! 23 commedie al prezzo di una! include: dentro e fuori dal cerchio)
di Alberto Bassetti
regia Pierpaolo Sepe

Dal 18 al 23 marzo
ATTORI INSIEME
INTERNO DI UN CONVENTO
uno spettacolo di Lucia Ragni

Dal 25 al 30 marzo
MASQUE TEATRO
OMAGGIO A NIKOLA TESLA
Lightning poem
scrittura Catia Gatelli
regia Lorenzo Bazzocchi

Dal 4 al 6 aprile
MOTUS
TWIN ROOMS
uno spettacolo di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò

Dall' 8 al 17 aprile
ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE
TOMBA DI CANI
di Letizia Russo
regia Cristina Pezzoli

Dal 22 al 27 aprile
TEATRO STABILE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
LA MOSTRA
di Claudio Magris
regia Antonio Calenda

Dal 6 all'11 maggio
FORTEBRACCIO TEATRO
BUIO RE
Da Edipo a Edipo in radiovisione
uno spettacolo di e con Roberto Latini

Dal 13 al 18 maggio
AGRESTA
FABBRICA
uno spettacolo di e con Ascanio Celestini

Dal 21 al 25 maggio
TEATRO DELLE ALBE
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
riscrittura in giù da William Shakespeare
uno spettacolo di Marco Martinelli

Dal 29 al 31 maggio
FANNY e ALEXANDER
REQUIEM
musica di Luigi Ceccarelli
regia, scene e luci Luigi de Angelis

Dal 3 al 5 giugno
GIOVANNA VELARDI
OPHELIA
da Hamlet Machine di Heiner Muller
regia Dominique Barbier

LA MARIONETTA
uno spettacolo di e con Giovanna Velardi
coreografia Giovanna Velardi

Dal 7 all'8 giugno
CMP
COPPELIA
Based on a true story
idea e progettazione Paolo Demitry, Federica Mastrangeli, Michele Pogliani

Dal 9 all'11 giugno
EUROPA 2000
I SOGNATORI
Non ci sarà nessuno a casa
regia Daniele Salvo

Dal 12 al 14 giugno
TEATRO STABILE DI CALABRIA
A CASCIA 'NFERNALI
uno spettacolo di Francesco Suriano
con Rocco Barbaro e Peppino Mazzotta

Dal 17 al 22 giugno
SUD COSTA OCCIDENTALE
CARNEZZERIA
uno spettacolo di Emma Dante

Dal 24 al 26 giugno
COMPAGNIA TEATRALE ENZO MOSCATO
CANTA'
Recital tra canzoni e meta-canzoniere II
uno spettacolo di e con Enzo Moscato